Appartamento 3°piano con ascensore

Quacchio, fuori mura, in un contesto residenziale di recente costruzione in pietra a vista, appartamento disposto al 2° piano con ascensore, composto da:ingresso,pranzo/soggiorno … [Leggi...]

20170712_170815

Gastronomia, salumi e formaggi

Centro storico, ottima location, zona a  traffico  pedonale, CEDESI trentennale attività di gastronomia, salumi formaggi e articoli complementari. Arredamento completo e canna … [Leggi...]

20170421_105922

locale commerciale di 200 mq entro mura

Vicinanze piazza ariostea, in un contesto urbano caratterizzato da una destinazione d'uso mista: residenziale, terziaria e commerciale, locale commerciale di mq 200 disposto interamente … [Leggi...]

20170408_113237
20161216_152924

Appartamento con ingresso indipendente

Quartiere San Bartolo, a 50 mt dalla metropolitana di superficie, comodo alla ciclabile, e ai centri commerciali,in un piccolo contesto bifamiliare di recente costruzione tipo … [Leggi...]

20161103_155149

Monofamiliare con ampio scoperto a San Martino

SAN MARTINO FE,a 2 km dal centro, zona tranquilla e vicinanze ad altre abitazioni, VILLETTA MONOFAMILIARE di 150 mq(da ammodernare) disposta su 2 livelli sottotetto, magazzino … [Leggi...]

20160510_162201

ATTICO

Zona Via Bologna,vicinanze Ipercoop centro commerciale,in un contesto di recente costruzione,di poche unità, ATTICO di 60 mq ca. disposto al 2° e ultimo piano, composto da ingresso, … [Leggi...]

20160802_182938

PODERE 5 Ha seminativo con Magazzino

Tra Copparo e Jolanda di Savoia, fronte strada,PODERE AGRICOLO di Ha 5 seminativo pianeggiante,CORPO UNICO, attualmente coltivato a frumento,ottima fonte irrigua, titoli PAC, oltre … [Leggi...]

20160322_102927

VILLA A CONA

Cona, zona residenziale splendida villa costruita negli anni 90" in mattoni vecchi a faccia a vista, di ampia metratura disposta su due livelli. I due piani, si prestano per essere … [Leggi...]

20151215_154459

FONDINO AGRICOLO 10 Ha Frutteto

A 15 Km da Ferrara direzione mare, terreno agricolo FRUTTETO (pere-mele) di 10 ha ca., in unico corpo, irrigabile e con titoli Pac. Il terreno si trova fronte strada e comprende … [Leggi...]

20151023_121738

VILLA CON PARCO

Pontelagoscuro,a 5 chilometri da Ferrara, in zona residenziale VILLA in contesto Bifamiliare pietra a vista, Ottime finiture con:P.T ingresso, living-room con camino, cucina abitabile, … [Leggi...]

20150924_104139

UFFICIO CON AMPIO PARCHEGGIO

Via Giuseppe Fabbri, comodo al centro, in palazzina pietra a vista UFFICIO al P.T monovano facilmente divisibile, con antibagno e bagno. Utenze autonome, clima, serranda elettrica, … [Leggi...]

Digital StillCamera

FONDINO AGRICOLO DI 21 Ha

Zona del Copparese, vendesi terreno seminativo di 21 Ha ca. CORPO UNICO, pianeggiante, irrigato tramite un canale e con titoli PAC, ampio magazzino. Euro 33.000/ha. A persone o … [Leggi...]

P_20150120_153620

APPARTAMENTO 2 MATRIMONIALI DOPPI SERVIZI

Zona Nord/Ovest, a ridosso del centro, comodo ai servizi(centri commerciali, farmacia, banca, posta, asilo, scuole elementari, fermata autobus, pista ciclabile) in un contesto … [Leggi...]

DSC06095

Appartamento arredato con ingresso indipendente

Zona Nord/Ovest, via Arginone,comodo ai servizi e al casello Autostradale Ferrara Nord, APPARTAMENTO copmpletamente ARREDATO disposto interamente al P.T coì composto: ingresso, … [Leggi...]

DSC06067

FONDO AGRICOLO 30 ha

Zona basso ferrarese Migliarino, Terreno agricolo di ha 30 unico corpo, tutto seminativo, attualmente medicaio, adiacenze Po di Volano. … [Leggi...]

DSC05714

VILLA CON PARCO

Francolino,a 8 Km da Ferrara fronte strada OTTIMA Monofamiliare in pietra a vista disposta interamente al P.T composta da:Ingresso,living-room con caminetto, cucina abitabile, … [Leggi...]

DSC05638

AZIENDA AGRICOLA

Zona del Copparese, a 15 km da Ferrara e a 25 dal mare, FONDO Agricolo 10 Ha fronte strada, coltivato a frutteto impianto da 2 a 4 anni (piena produzione) impianto a goccia, Ottima … [Leggi...]

DSC05428

COPPARO Porzione indipendente

Zona residenziale a ridosso del centro, porzione indipendente terra/cielo disposta su 2 livelli, di recente ristrutturazione così composta: P.T ingresso indipendente, pranzo/soggiorno, … [Leggi...]

Copparo Porzione indipendente

porzione indipendente

Versante Nord-Ovest comodo alla stazione ferroviaria e al casello autostradale Ferrara-Nord, porzione indipendente cielo/terra composta da P. Cantinato, garage, lavanderia,cantina, … [Leggi...]

DSC05221

La vera sfida delle città intelligenti? L’edilizia green

Meno inquinamento per città più intelligenti. I centri urbani in Europa accolgono oltre la metà della popolazione mondiale e sono responsabili del 75% dei consumi complessivi di energia. Agli edifici, in particolare, vanno attribuite oltre il 40% delle emmissioni di anidride carbonica nell’atmosfera, a causa di caldaie sovradimensionate ed elevate dispersioni termiche.

Per questa ragione la Commissione europea ha avviato un forte piano di investimenti per finanziare progetti di smart city, rivolti innanzitutto ad aumentare l’efficienza energetica e la sostenibilità degli edifici nelle città dei Paesi membri. Stanno aderendo moltissime realtà, grandi e piccole. Anche in Italia si registrano Torino, Genova, Catania, Bari, L’Aquila e Milano che oggi, con Expo 2015, punta a diventare sempre più smart. In particolare, Expo Spa e Telecom Italia ad aprile hanno lanciato il concorso «Digital Ideas for Expo City 2015» (aperto fino al 30 agosto) per individuare progetti di cloud computing e near field communication: l’obiettivo è realizzare isole digitali multiservizi e applicazioni smartphone per la fruizione dell’evento, oltre a servizi innovativi per la gestione automatizzata degli edifici.

Entro il 31 dicembre 2020 tutti gli edifici di nuova costruzione dovranno essere a energia quasi zero. Per gli edifici pubblici di nuova costruzione questo obiettivo è anticipato a fine 2018. I vincoli normativi saranno stringenti anche per l’edilizia pubblica esistente: dal primo gennaio 2014 ogni anno il 3% della superficie dovrà essere riqualificato. «L’obiettivo di minimizzare il consumo energetico edilizio è una delle principali sfide che le amministrazioni pubbliche, il mondo imprenditoriale e i cittadini sono chiamati ad affrontare nei prossimi anni», dichiara Lorenzo Pagliano, direttore eERG (end-use Efficiency Research Group) che organizza il convegno “Nearly Zero Energy Buildings: tra attualità e futuro prossimo”, in programma domani in fiera a Milano Rho-Pero nell’ambito di The Innovation Cloud.
Nel frattempo Lazio Filas, la finanziaria laziale per lo sviluppo, ha appena finanziato 45 progetti di e-government e applicazioni Open Data, per 6 milioni di euro. Regione Lombardia, invece, ha pubblicato un bando da oltre 16 milioni per progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nel settore delle smart city (richieste dal 2 maggio al 13 giugno 2013). E sull’intero territorio nazionale proliferano le politiche energetico ambientali, tanto che sono 1.003 (su oltre 8mila) i Comuni che hanno inserito nei propri regolamenti edilizi criteri e obiettivi “green” in crescita del 42,3% rispetto al 2010, secondo l’ultimo rapporto dell’Osservatorio Nazionale sui regolamenti edilizi (Onre) di Legambiente.

Ognuno diventa smart a casa sua, ma l’Italia – nel suo insieme – è ufficialmente alla ricerca di un modello nazionale di smart city. Dopo aver siglato una convenzione con il Miur, entro sei mesi l’Anci dovrà studiare e valutare le tante e diverse realtà locali che si richiamano, direttamente ed indirettamente, ai concetti di città intelligente. A questo serve l’Osservatorio Smart City messo, i cui risultati verranno presentati nel corso di Forum Pa 2013, in programma al Palazzo dei Congressi di Roma dal 28 al 30 maggio: ad oggi collaborano 20 tra le principali città italiane e l’Osservatorio vuole mettere a sistema le migliori pratiche.
Si è parlato a lungo dell’assenza di un modello nazionale condiviso anche nel corso del “Public Hearing: verso Milano Smart City”, incontro organizzato lo scorso 19 aprile dal Comune e dalla Camera di commercio del capoluogo lombardo per tracciare lo stato del l’arte della smart city in Italia. «Dobbiamo lavorare – ha detto Luis Sanz di City Protocol Society – sul metabolismo delle città, come fossero corpi umani. Ogni infrastruttura, edificio, quartiere, lampione o parcheggio dovrà essere connesso con dei sensori in una matrice di relazioni».

Per fare tutto questo, però, dobbiamo prima definire un processo condiviso: City Protocol è una rete globale che si propone di guidare le città nella costruzione di un futuro sostenibile, fondata lo scorso novembre con questo obiettivo dalla municipalità di Barcellona, Gdf Suez, Cisco e oltre trenta città, enti, università di tutto il mondo. «Stiamo mettendo insieme le sinergie – aggiunge Sanz – per arrivare entro un anno, allo Smart City Expo World Congress di Barcellona di novembre, e vedere i primi risultati». L’appuntamento è dal 19 al 21 novembre prossimi a Barcellona. La ricerca di un approccio comune è l’unica strada per fare in modo che il Far West della smart city non sia solo un ricco insieme di mirabolanti promesse di migliaia di amministrazioni locali.

Da Casa24ilsole24ore


CHIEDI INFORMAZIONI